Lun-Ven : 09:30 - 20:00
Piazzetta Aniello Falcone 1
info@smeasnc.it
081 560 90 89

Blog & Offerte

10
Mar

La cavitazione

La cavitazione medica, detta anche liposcultura ultrasonica esterna,  è un trattamento non chirurgico, che ha come obiettivo quello di ridurre le adiposità localizzate come ad esempio girovita e zone esterne delle cosce dove si formano antiestetici cuscinetti adiposi e la pelle a buccia d’arancia.

Cos’è e come funziona?

Il trattamento non è invasivo , è indolore e si avvale di apparecchiature specifiche estremamente sofisticate che emettono ultrasuoni a bassa frequenza.

Un apparecchio per la cavitazione medica emana ultrasuoni a bassa frequenza,cioè onde sonore non udibili dall’orecchio umano ,tramite un manipolo che viene appoggiato sulla zona da ridurre.L’area interessata viene cosi trattata e grazie all’azione manuale delle nostre operatrici che compiono movimenti circolari con i manipoli per meglio sollecitare l’implosione dell’adipocita per un periodo variabile, durante il quale le cellule adipose si disgregano in modo graduale ed indolore.
Il grasso eliminato viene assorbito dal sistema linfatico e smaltito dal metabolismo epatico.
Nel nostro studio è presente un macchinario di ultimissima generazione, che assicura risultati veloci e duraturi.

Generalmente è consigliato associare un trattamento di pressoterapia, massaggio o pedana Galileo, che accelerano il processo di smaltimento dei grassi.

Numero di sedute e durata del trattamento

La cavitazione funziona in tempi relativamente brevi, ma una sola seduta non è sufficiente per raggiungere i risultati sperati; infatti, bisogna effettuarne un ciclo di sedute che può variare a seconda dello spessore del pannicolo adiposo da trattare e del risultato che si vuole ottenere. Generalmente è consigliato un piano di 10 sedute.
Ogni seduta ha una durata che varia dai 30 ai 50 minuti. Al termine della seduta viene praticato un massaggio per veicolare l’espulsione del grasso disgregato.
Durante le ore successive è probabile che la minzione sarà su

Controindicazioni al trattamento

Tuttavia esistono delle controindicazioni della cavitazione medica di cui bisogna tener conto. Fra queste attenzioni bisogna includere la gravidanza, l’uso della spirale, le cure chemioterapiche, gravi patologie a carico del sistema cardiovascolare, del fegato e dei reni.

E’ da considerare anche che possono manifestarsi alcuni lievi arrossamenti della pelle che scompaiono in poco tempo.

In definitiva queste nuove tecnologie ad ultrasuoni possono eliminare le cellule adipose in maniera sicura e abbastanza definitiva se :
1) si rispettano le indicazioni mediche

2) si segue un corretto regime alimentare

3) si osserva uno stile di vita più attivo

Commenti